UNIONE NATURISTI ITALIANI
+ 39 011 9842819 + 39 333 7677993
info@unionenaturisti.org
Segreteria: Le Betulle Villaggio Naturista - Via Lanzo 33 La Cassa (TO)
Sede Legale: Corso Galileo Ferraris, 69 10128 Torino P.Iva - 08007200010

1976 - 16° Congresso Mondiale INF-FNI

Il 16° Congresso Mondiale della INF ebbe luogo su invito del CCBN nella struttura del "South Hants Sun Club" presso Portsmouth in Gran Bretagna, dal 16 al 18 settembre 1978.


Poiché la INF celebrava il suo 25° anniversario, il tema del congresso era: "Cosa ci hanno dato 25 anni di naturismo?" Contrariamente ai congressi degli anni precedenti che ogni volta duravano una settimana intera e che oltre alle sedute di lavoro comprendevano anche alcune manifestazioni sociali, questo congresso fu convocato esclusivamente come congresso di lavoro per una durata di 3 giorni.
Numerosi rappresentanti della stampa, della radio e della televisione erano comparsi alla conferenza stampa il 16 settembre 1978 ed avevano pubblicato molti servizi dettagliati sul congresso e sul naturismo in Gran Bretagna e in tutto il mondo. Il Presidente della INF, Frans Mollaert presentò un rapporto completo sul lavoro della INF negli ultimi anni, quindi si concentrò sul tema del turismo naturista e sul rafforzamento delle organizzazioni naturiste.
Egli spiegò, fra l'altro: "A volte singoli dirigenti hanno dei momenti di scoramento. Hanno l'impressione che gli eventi gli passano accanto, che sono a capo di un piccolo gruppo accanto a milioni di persone che trascorrono le vacanze nude senza essere organizzate. Allora si chiedono: Ma il nostro movimento naturista ha ancora un futuro? La maggior parte dei naturisti non organizzati e il gruppetto di naturisti organizzati coesistono e devono sostenersi l'un l'altro.
Secondo noi, il movimento organizzato deve rimanere e rimarrà la struttura di tutto il movimento naturista. L'esistenza di milioni di naturisti non organizzati accanto a noi garantisce il futuro dei nostri club, il futuro della nostra federazione." E non dobbiamo scordarci del fatto che le spiagge libere naturiste, dove i non organizzati passano il tempo libero, esistono grazie all'esistenza e alle iniziative dei naturisti organizzati e sono state dapprima tollerate, ed infine approvate dalle autorità. "Lo sviluppo del naturismo/nudismo su queste spiagge libere è un nuovo fenomeno, perché la gente vi pratica il naturismo, cosa che non aveva mai fatto prima.

Se i naturisti organizzati non vogliono che il nostro movimento prenda una direzione estranea all'ideale dei nostri predecessori, le nostre associazioni devono rendersi conto del loro ruolo di insegnamento dello stile di vita naturista." Le relazioni delle varie federazioni nazionali dimostrarono che il naturismo si era ulteriormente sviluppato nel corso degli ultimi due anni, seppure in misure diverse.
A fianco delle associazioni e delle federazioni naturiste organizzate, è il movimento non organizzato che, come detto sopra, ha conosciuto uno sviluppo ancora più grande il cui livello massimo non era ancora stato raggiunto in quel periodo. Per questo motivo il congresso ha trattato in modo molto approfondito lo sviluppo quasi esplosivo del turismo naturista nei vari paesi. Infatti le spiagge naturiste in Jugoslavia hanno registrato un aumento del 30% di visitatori rispetto all'anno prima, e tutti i centri naturisti hanno registrato il tutto completo per quell'estate. In Spagna e in Portogallo sono state autorizzate delle spiagge naturiste per la prima volta, e il numero totale di visitatori delle spiagge naturiste e dei centri vacanze per naturisti è stato stimato in 14 milioni di persone, di cui almeno 8 milioni di tedeschi.
L'unica pioniera di questo sviluppo positivo è la INF con le sue federazioni nazionali, e queste ultime con le loro associazioni. Tuttavia, dal punto di vista finanziario, la INF, con le sue federazioni nazionali, non ha beneficiato di questa enorme espansione, per cui sono state ricercate delle soluzioni per permettere ai naturisti organizzati di partecipare a questa espansione crescente del naturismo.

La licenza INF è stata rivalutata, ad esempio tutti i centri di vacanze per naturisti in Francia richiedono la licenza INF. In futuro ogni socio dovrà munirsi ogni anno della licenza INF, a prescindere da suo utilizzo nell'anno in corso o meno. L'acquisizione della licenza INF deve documentare l'appartenenza e la solidarietà con la famiglia naturista internazionale organizzata.
Il congresso ha anche adottato un'altra decisione all'unanimità: in ogni paese la INF riconosce come suo membro una sola organizzazione. Dopo le elezioni, il Comitato Centrale risultava composto da: Presidente Dr. Frans Mollaert/FBN, 1° vicepresidente Alan McCombe/ CCBN, 2° vicepresidente Karl Dreßen/DFK. Vicepresidente aggiuntivi: Pierre Deloire/FFN, Orla Jess Jessen/DNU, Karl Ricker/ÖNV e Roland Senecal/ASA. August Loschek/ÖNV è stato rieletto revisore dei conti e Armin Bolliger/ONS nuovo revisore dei conti.

SEGRETERIA
Le Betulle Villaggio Naturista
Via Lanzo 33
10040 La Cassa (TO)
+ 39 011 9842819
+39 333 7677993
www.lebetulle.org
info@lebetulle.org
unionenaturisti.org

STATUTO ASSOCIATIVO

Privacy Policy
Cookie Policy


SEDE LEGALE
Corso Galileo Ferraris, 69
10128 Torino
(presso Studio RIchetti Cian)


UNIONE NATURISTI ITALIANI
Sede Legale: Corso Galileo Ferraris, 69 10128 Torino | Segreteria: Le Betulle Villaggio Naturista - Via Lanzo 33 La Cassa (TO) | P.Iva - 08007200010